lascienzadeldisegno

Esercitazioni di disegno geometrico e geometria descrittiva

Didattica del disegno come metodologia scientifica di rappresentazione
Elaborati grafici e testi esplicativi a cura del prof. Alfredo La Manna

Proiezioni ortogonali di un cubo

scarica il file ggb

HD IMAGE

Proiezioni ortogonali di un cubo

La rappresentazione di un cubo in proiezione ortogonale non presenta particolari difficoltà: bisogna innanzitutto stabilire la dimensione dello spigolo e la posizione che il solido deve assumere in rapporto ai tre piani principali di proiezione. Nel caso trattato nel disegno a fianco, il cubo è poggiante sul piano orizzontale PO e risulta invece genericamente inclinato rispetto agli altri due piani principali PV e PL; la posizione del solido pertanto rende semplice la redazione delle sue proiezioni ortogonali.
La prima proiezione del solido risulta quindi essere un quadrato con la prima proiezione dei vertici rappresentati in coppie di punti coincidenti: infatti tutti i vertici del solido sono posti alle estremità dei suoi quattro spigoli verticali e pertanto le prime proiezioni dei vertici appartenenti allo stesso spigolo sono sempre coincidenti.
Sulle verticali passanti dalle prime proiezioni si individuano le seconde proiezioni dei quattro vertici della faccia superiore del solido (E'', F'', G'', H'') la cui altezza rispetto al PO (ovvero la distanza dalla LT) deve per definizione essere uguale alla dimensione dello spigolo del solido stesso. I vertici della faccia inferiore del cubo avranno la loro seconda e terza proiezione coincidente con la LT, dal momento che questa faccia coincide col PO. Si tenga presente che per convenzione gli spigoli della parte posteriore del solido non direttamente in vista sono rappresentati con la linea tratteggiata.
Scarica il file .ggb se intendi seguire tutta la sequenza della costruzione grafica, dall'inizio alla fine.