La scienza del disegno

Esercitazioni di disegno geometrico e geometria descrittiva

Didattica del disegno come metodologia scientifica di rappresentazione
Elaborati grafici e testi esplicativi a cura del prof. Alfredo La Manna

Prospettiva con ombre di un rettangolo in posizione verticale

scarica il file pdf

HD IMAGE

Prospettiva con ombre di un rettangolo in posizione verticale

L'obiettivo dell'esercitazione illustrata a fianco è la rappresentazione in prospettiva a quadro verticale di un rettangolo posto in posizione verticale e con il lato di base coincidente col piano geometrale. Di questo rettangolo si vuole trovare l'ombra propria e portata. Dopo aver definito col consueto procedimento nel disegno preparatorio le tracce delle rette r, s, e t, nonché la fuga della retta t alla quale appartiene il lato di base del rettangolo, si deve definire la direzione in proiezione orizzontale dei raggi provenienti dalla sorgente Z posta all'infinito, trovando Fz sulla LO. In questo caso la sorgente luminosa è posta dietro l'osservatore (PV).
Dopo aver definito la direzione del raggio luminoso sul piano orizzontale, basterà ribaltare rispetto a tale direzione (data dalla congiungente PV-Fz) il punto di vista PV e tracciare da PV ribaltato (PV) il raggio luminoso con l'inclinazione voluta fino ad intersecare la perpendicolare a PV-Fz passante per Fz stesso. Tale punto di intersezione si disporrà ad una distanza h1 da Fz, come indicato nel disegno preparatorio. É necessario infatti ribaltare il punto di vista per poter definire l'inclinazione del raggio luminoso anche rispetto alla verticale per poter trovare sul quadro prospettico la fuga Fz'.
Riportando quindi tutti gli elementi definiti nel disegno preparatorio nella restituzione prospettica (con fattore di ingrandimento 2X), è possibile disegnare in prospettiva il rettangolo. Per individuare l'ombra del rettangolo in prospettiva, proiettata da esso sul piano geometrale, sarà sufficiente considerare le rette passanti per i vertici D' e B' alla base del rettangolo e convergenti verso Fz e le loro intersezioni con le rette passanti per i vertici superiori del rettangolo medesimo convergenti verso Fz'; tali intersezioni determineranno i punti Co e Ao, ombre dei rispettivi vertici C d A proiettate sul geometrale. Il contorno dell'ombra del rettangolo avrà dunque come vertici i punti D', B', Ao e Co. La stessa faccia del rettangolo rivolta verso l'ombra dovrà inoltre risultare in ombra, ovverò si formerà l'ombra propria del rettangolo medesimo.
Può essere utile notare inoltre che tracciando una retta passante per i punti ombra Co e Ao, essa convergerà verso Ft, che è anche la fuga verso cui converge la retta passante per gli stessi vertici superiori A' e C' del rettangolo le cui ombre sono appunto Ao e Co. Pertanto il segmento Ao-Co deve essere parallelo al lato superiore del rettangolo C'-A'.